Advisor - La metamorfosi di IWBank | IWBank

La metamorfosi di IWBank

 

L'integrazione di IWBank nel Gruppo Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking si realizza con la trasformazione della Banca in Società di Intermediazione Mobiliare. La SIM si chiamerà IW Private Investments, società attiva nella consulenza finanziaria e nel collocamento di prodotti e servizi d’investimento.
L’Amministratore Delegato Tommaso Corcos ha assicurato che l’operazione metterà insieme la tecnologia di IWBank con la solidità di Fideuram.


Come procede l’integrazione? Quali scenari si aprono per la Rete? Tutti i dettagli nell'intervista realizzata da Francesco D'Arco con Fabio Cubelli - Condirettore generale di Fideuram - Intesa Sanpaolo Private Banking e Dario Di Muro Direttore Generale di IWBank.

Fabio Cubelli: “L’obiettivo è quello di valorizzare tutte le risorse oggi in IWBank e di mantenere la medesima positiva user experience, per clienti e consulenti, allargando l’offerta con tutte le opzioni del mondo Fideuram.“

“Il nostro piano prevede consistenti investimenti sul modello, sul brand e sulle persone. Sono investimenti che diventano possibili nell’ambito di una Divisione e di un Gruppo delle dimensioni del nostro, difficilmente replicabili da altri player.
Siamo convinti che - sfruttando le sinergie di business, le professionalità delle persone e la peculiarità del modello IWBank - genereremo valore aggiunto e crescita per tutti.“

Dario Di Muro: “Operando in un settore che sta facendo registrare, mese dopo mese, risultati sempre più importanti e in un Gruppo che ha una leadership indiscussa nell’ambito della consulenza finanziaria, vedo nel futuro grandissime opportunità. In particolare per quanto riguarda la crescita per tutti i nostri consulenti. Dovremo certamente completare il processo di integrazione nella divisione per poterci focalizzare sempre di più sul servizio ai clienti, ma per le sfide che ci aspettano abbiamo la migliore dotazione possibile in termini di strumenti e competenze, che alimenta in questo momento grandi ambizioni.“

Leggi tutta l'intervista

TORNA SU